Archivio

Archivio Luglio 2004

Segnali che ne avete avuto abbastanza degli anni 90…imperdibile

19 Luglio 2004 Commenti chiusi

1. Cerchi di inserire la password per far funzionare il microonde.
2. Non fai un solitario con carte vere da anni.
3. Chiedi via email ai tuoi colleghi nel tavolo di fianco se vogliono
andare al bar, e loro rispondono via email “ok, dammi 5 minuti”.
4. Hai una lista di 15 numeri diversi per chiamare la tua famiglia
composta di 3 persone.
5. Chatti varie volte al giorno con uno che vive in Sud America, ma
quest’anno non hai mai parlato col tuo vicino di casa.
6. Compri un computer e la settimana dopo e’ obsoleto.
7. Il motivo per cui perdi di vista gli amici e’ che non hanno un
indirizzo email.
8. Chiami le Poste Italiane “snail mail”.
9. Per te essere organizzato significa avere post-it colorati.
10. La maggior parte delle barzellette che conosci le hai lette via
email.
11. Quando vai a casa dopo una lunga giornata di lavoro rispondi al
telefono dicendo il nome della ditta.
12. Quando fai telefonate da casa, per sbaglio premi 0 per prendere la
linea.
13. Sei seduto alla stessa scrivania da 4 anni, e hai lavorato per tre
ditte diverse.
14. La targa della ditta e’ attaccata col velcro.
15. La peggiore cosa di un crash del computer e’ la perdita delle tue
barzellette migliori.
16. E’ buio quando vai al lavoro e quando vai a casa, anche in estate.
17. Sai esattamente il numero di giorni che mancano alla pensione,fino
al prossimo cambio di legislazione.
18. Vedi una persona ben vestita e distinta, e capisci che e’ un
visitatore.
19. Il buffet dei meeting e’ la tua dieta abituale.
20. Essere ammalati significa non poter camminare o essere all’ospedale
21. “Ferie” e’ qualcosa che rimandi all’anno prossimo, o un assegno che
prendi in gennaio.
22. I tuoi genitori ti descrivono come “uno che lavora coi computer”.
23. Il motivo per cui riconosci i tuoi figli e’ che hai la loro foto
sul tavolo.
24. Hai letto questo elenco continuando ad annuire.
25. Stai pensando di “forwardare” ad altri questo elenco

scherzo dell’estate da fare in spiaggia…per tutti voi che siete al mare!!!!!!!

19 Luglio 2004 7 commenti

Al mare, spiaggia sabbiosa, compagnia di amici da 4 in su. Per prima cosa scegliere la vittima che deve essere magra od un peso piuma. Seconda cosa un complice deve invitare la vittima a fare un bagno, meglio al largo , per minimo 5 minuti o più.
Nel frattempo chi rimane in spiaggia deve insabbiare sotto il telo-mare della vittima una persona. Chiaramente per evitare che quest’ultimo soffochi è meglio fornirgli boccaglio e maschera per evitare la sabbia negli occhi.
Immaginatevi la faccia della vittima quando rilassata a prendere il sole si sentirà avvinghiata da un essere proveniente da sottoterra!!!
Due precauzioni: evitate di farlo a persone deboli di cuore ed evitate di farlo dalle 12:00 alle 16:00 se non volete un amico cotto.

barzelletta FORMIDABILE…per farsi 2 risate

16 Luglio 2004 2 commenti

Un turista si reca sul lago di Nazaret dove, tantissimo tempo fa ed in tempi più tranquilli, Gesù camminò sulle acque.
Il turista chiede ad un pescatore di portarlo con la barca sulla riva opposta del lago. Il pescatore lo fa accomodare e remando di buona lena, lo trasporta sull’altra riva. A quel punto il turista chiede al pescatore:
- Scusi vorrei ricompensarla per avermi aiutato; quanto le devo?
- Beh… se proprio vuole pagarmi mi dia… 300 euro…
- Ma… non sarò troppo caro?!?
- Veramente Signore qui tanto tempo fa Gesù camminò sulle acque!
- E te credo che ha camminato sull’acqua, co’ ‘sti prezzi!!!

barzelletta della sera…..chi non la legge è scemo!!!!e poi è imperdibile!!!

15 Luglio 2004 1 commento

Ci sono Gattuso, Vieri e Totti davanti ad uno specchio magico. Questo specchio ha la capacità di far scomparire la persona, che vi sta di fronte, se mente.
Gattuso va davanti allo specchio e dice:
- Io penso di essere l’uomo più bello d’Italia!
E PUFF… scompare!
Tocca a Vieri che si mette davanti allo specchio e dice:
- Io penso di essere l’uomo più intelligente d’Italia!
PUFF… scompare anche lui.
Arriva Totti, si piazza davanti allo specchio e dice:
- Io penso…
E PUFF… scompare!!!

la vera storia di TANZI….IMPERDIBILE!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!DA RIDERE!!!!

15 Luglio 2004 Commenti chiusi

Tanzi è indagato per il crack Parmalat. A San Vittore arriva il cappellano che gli porta ogni giorno il conforto religioso.
- Bene figliolo – gli dice il cappellano. Dimmi tutto.
- Ho peccato, padre, ho molto peccato! – gli dice Calisto – Ho imbrogliato, fatto le fotocopie dei soldi, falsificato il bilancio, lasciato sul lastrico i dipendenti…
- Tutto questo lo sappiamo, figliolo… – risponde il cappellano.
- Si, ma ho anche falsificato il valore della ditta, imbrogliato i giudici, prosciugato i conti della società!
- Tutto questo lo sappiamo – gli dice il cappellano – scusa un attimo.
Ed esce per andare alla toilette. Dopo un po’ rientra e invita Calisto a proseguire.
- Padre, poi ho anche detto che avevo dei soldi inesistenti alle isole Cayman…
- Tutto questo lo sappiamo, figliolo. Scusa un attimo…
Ed il prete esce di nuovo per andare alla toilette. Dopo un po’ rientra.
- Padre, poi ho detto che non ci sono più soldi, ma invece li ho nascosti a Malta…
- Tutto questo lo sappiamo, figliolo. Scusa un attimo…
Ed esce di nuovo per andare alla toilette. Dopo un po’ rientra e invita Calisto a proseguire.
- Poi ho detto che do a Bondi le mie due barche. Ma io in realtà ne ho quattro!
- Tutto questo lo sappiamo, figliolo. Ma c’è una cosa che non mi hai detto, vero?
- No padre, le ho detto tutto…
- No figliolo. Scusa un attimo…
Ed esce per andare alla toilette. Quando rientra Calisto gli dice:
- Si Padre, ricordo, ho anche falsificato la data di scadenza delle buste del latte…
- Appunto!!!

GIORNI DI MALATTIA …la pura verità di come siamo arrivati…da leggere!!!

14 Luglio 2004 1 commento

GIORNI DI MALATTIA

Non sarà più accettato il certificato medico come giustificazione di malattia.
Se riesci ad andare dal dottore puoi venire anche al lavoro.

GIORNI LIBERI

Ogni impiegato riceverà 104 giorni liberi all’anno. Si chiamano sabati e domeniche.

BAGNO

Le nuove disposizioni prevedono un massimo di 3 minuti per il bagno. Dopo questi 3 minuti, suonerà un allarme, la carta igienica si ritrarrà, si aprirà la porta e verrà scattata una fotografia. Dopo il secondo ritardo in bagno, la foto verrà esposta in bacheca.

PAUSA PRANZO

Gli impiegati magri riceveranno 30 minuti, perché hanno bisogno di mangiare di più per ingrassare. Quelli normali riceveranno 15 minuti per fare un pasto equilibrato e rimanere in forma. I grassi riceveranno 5 minuti, che sono più che sufficenti per mangiare uno Slim Fast.

AUMENTI

Gli aumenti di stipendio vengono correlati all’abbigliamento. Se ti vesti con scarpe Prada da euro 350, o borsa Gucci da 600 si presume che tu stia bene economicamente e quindi non abbia bisogno di un aumento.
Se ti vesti troppo poveramente, presumeremo che tu debba imparare ad amministrare meglio le tue finanze e quindi non potremmo darti un aumento.
Se ti vesti normalmente vuol dire che stai bene come sei e quindi non hai bisogno di un aumento.

Desideriamo ringraziarVi per la Vostra fedeltà alla nostra azienda e Vi auguriamo una buona giornata.

La direzione

P.S.: La reverenza al passaggio del capo, è d’obbligo

DOMANDE SENZA RISPOSTA….nessuno di voi potrà mai rispondere!provare xcredere!

13 Luglio 2004 3 commenti

* Ma se il mio capo si droga, io sono un tossico-dipendente?

* Se lavorare fa bene, perché non lo lasciamo fare agli ammalati?

* Per diventare necrofili ci vuole inclinazione o bisogna farsi le ossa?

* Se Garibaldi è partito da Quarto, chi erano i tre partiti prima di lui?

* Le tende da sole… soffrono di solitudine?

* Perché se Dio è immortale, ha lasciato ben due Testamenti?

* Vecchioni da ragazzo si chiamava Jovanotti?

* Se offendi un partigiano reggiano, ti trovi una grana?

* Nelle riunioni di gabinetto i ministri fanno gli stronzi?

* Perché si chiama sala-parto se ha solo nuovi arrivi?

* Se la museruola si mette sul muso dove si mette la cazzuola?

* Lo stitico quando muore va in purgatorio?

* Sono le pecore di Murano che producono la lana di vetro?

* Nei film porno il protagonista e il montatore sono la stessa persona?

* Ma in una banca del seme, cosa danno di interessi?

* La penisola è un isola a forma di pene?

* GESTANTE è participio presente o preservativo imperfetto?

* Il formaggio con le pere è femmina? O si droga?

* Visto che la luce viaggia più veloce del suono, sarà per questo che molte persone appaiono brillanti finché non le senti parlare?

* Se son rose fioriranno… ma se sono cachi?

* Quelli che attaccano i cartelli “Chi tocca muore” muoiono tutti?

x tutti i padri e per tutti i fidanzati Le regole per uscire con mia figlia….

13 Luglio 2004 7 commenti

Regola numero Uno:
> Se arrivi sotto casa e suoni il clacson è bene che tu abbia un pacco da
> consegnare, perchè è sicuro, che qui tu non carichi nulla!
>
> Regola numero Due:
> Non toccare mia figlia davanti a me.
> Puoi guardarla, finché non sbirci nulla al di sotto del suo collo.
> Se proprio non riesci a tenere occhi o mani lontani dal corpo di mia
> figlia,vorrà dire che te li dovrò estirpare.
>
> Regola numero Tre:
> Sono al corrente che è considerato di moda, per i ragazzi della tua
> età,l’indossare dei jeans così larghi che paiono caderti dai fianchi da un
> momento all’altro.
> Ti prego, non prenderlo come un insulto, ma tu e tutti i tuoi amici siete
> una manica di idioti.
> Comunque, voglio essere gentile e di mente aperta in proposito, per questo
> ti propongo un onesto compromesso:
> tu puoi arrivare sulla mia porta con la tua biancheria in vista ed i tuoi
> jeans più larghi di dieci taglie e io non avrò nulla da obbiettare.
> Comunque, per essere sicuri che i tuoi vestiti restino al loro
posto,almeno
> durante l’appuntamento con mia figlia, prenderò la mia chiodatrice
> elettrica
> e te li fisserò solidamente ai fianchi.
>
> Regola numero Quattro:
> Sono certo che ti è stato detto che, al giorno d’oggi, fare sesso senza
> utilizzare un “metodo barriera” di un qualche genere ti può uccidere.
> Lascia che ti chiarisca il concetto, quando arriverai a pensare al sesso
> con
> mia figlia, IO sarò la barriera, e IO ti ucciderò.
>
> Regola numero Cinque:
> Si considera normale che, per conoscerci meglio, noi si debba parlare di
> sport, politica, e altri argomenti quotidiani.
> Ti prego di non farlo.
> L’unica informazione che desidero da te è quando pensi di riportare
> indietro
> mia figlia sana e salva a casa, e l’unica parola che mi occorre di sentire
> in proposito è “presto.”
>
> Regola numero Sei:
> Non dubito che tu sia un ragazzo popolare, con molte opportunità di
> appuntamenti con altre ragazze.
> Questo mi va benissimo fintanto che va bene a mia figlia.
> Quindi, una volta che sei uscito con la mia bambina, continuerai a uscire
> con lei e nessun’altra finché lei non ti lascerà.
> Se tu fai piangere lei, io farò piangere te. Molto.
>
> Regola numero Sette:
> Mentre te ne stai sul vialetto di casa mia, aspettando che mia figlia
> appaia, e che quell’oretta e più trascorra, non startene lì a sospirare e
> lamentarti.
> Se volevi arrivare in tempo per il film non dovevi prendere appuntamenti.
> Mia figlia si sta truccando, un procedimento che può richiedere più tempo
> della tinteggiatura del Golden Gate di S. Francisco.
> Invece di startene lì a far nulla, perché non fai qualcosa di utile tipo
> cambiarmi l’olio alla macchina?
>
> Regola numero Otto:
> I seguenti posti non sono adeguati per un appuntamento con mia figlia:
> – Luoghi dove ci siano letti, sofà, o qualsiasi cosa più morbida di una
> seggiola in legno.
> – Luoghi senza genitori, poliziotti o suore a portata di vista.
> – Luoghi dove c’è poca luce.
> – Luoghi dove si balla, ci si tiene per mano o dove c’è allegria.
> – Luoghi dove la temperatura ambiente è abbastanza calda da indurre mia
> figlia ad indossare shorts, canottiere, mezze magliette o qualsiasi altra
> cosa che non sia una tuta da lavoro, un maglione e un eskimo allacciato
> fino
> alla gola.
> – I film fortemente romantici o a tema sessuale devono essere evitati;i
> film
> con motoseghe vanno bene
> – Le partite di Hockey sono ok. Case di persone anziane vanno meglio.
>
> Regola numero Nove:
> Non mentirmi.
> Posso sembrarti un ridicolo ometto di mezza età con pancetta e calvizie
> incipiente, poco furbo e sorpassato.
> Ma per mia figlia, io sono l’onniscente e spietato dio del tuo universo.
> Se io ti chiedo dove stai andando e con chi, tu hai solo una possibilità
> per
> dirmi la verità,tutta la verità e nient’altro che la verità.
> Ho un fucile, una vanga e due ettari dietro casa. Non cercare di
> imbrogliarmi.
>
> Regola numero Dieci:
> Abbi paura. abbi molta paura.
> Ci vuole veramente poco per confondere il rumore della tua auto sul
> vialetto
> con quello degli elicotteri sulle risaie vicino ad Hanoi.
> Quando la mia intossicazione da diserbanti torna a farsi sentire, le voci
> nella mia testa continuano a ripetermi “pulisci il fucile mentre aspetti
> che
> riporta a casa tua figlia”.
> É per questo che quando arrivi sul vialetto di casa mia devi:
> 1. Uscire dalla macchina con entrambe le mani bene in vista.
> 2. Dire la parola d’ordine, annunciando con voce forte e chiara che hai
> riportato mia figlia a casa sana, salva e presto, per poi tornare in
> macchina.
> No non c’è bisogno che entri. Il volto cammuffato che vedi alla finestra è
> il mio.
>
>
>
>
>

CERCHI LAVORO???qui lo puoi trovare!!!

12 Luglio 2004 2 commenti

Cercasi Human Resources Manager For Professional High School (bidello per
> istituto tecnico). Al candidato sono richieste competenze pregresse nel
> campo del Corridor Controlling, della Bathrooms Bonification e della Food
> and Drugs Administration. Si richiede conoscenza approfondita della stampa
> specialistica (Gazzetta dello Sport, Stadio, Cronaca Vera ecc.) Al ruolo
> primario si aggiunge anche l’incarico di Sales Manager per il settore
> Bakery
> and Soft Drinks (vendita schiacciatine e sprait). Remunerazione base con
> integrazione di Stock Option (possibilità di andarsi a fare un cognacchino
> al bar se il casino lo permette). Sono requisiti preferenziali la
> conoscenza
> delle lingue magrebine e il porto d’armi.
>
>
> Azienda in forte crescita con data center nell’India centrale cerca
> Workforce Integration Manager (guardiano dei programmatori
extracomunitari)
> con provata esperienza di valorizzazione delle risorse umane. È richiesta
> esperienza nell’uso di metodologie Stick and Carrot (bastone e carota) e/o
> Master in SEC (Sistemi di Elusione Contributiva). Inviare curriculum
> vergato
> a mano.
>
>
> Dinamica società che sviluppa ambienti integrati per l’E-Commerce Mobility
> cerca Key&Doors Manager (portiere) per il suo dipartimento Logistic. Il
> K&DM
> lavorerà in staff con il Car Layout Advisor (posteggiatore) e risponderà
> direttamente al Condominium Administrator. Time consumers astenersi!
>
>
> Società assistenza telefonica clienti cerca un Excuse Diversification
> Manager (contaballe) per il suo Call Center, con spiccate attitudini alle
> customer-relationships.
> Costituiscono titolo preferenziale:
> – esperienza settore assicurativo;
> – falsa laurea in psicologia;
> – conoscenza intima dell’Amministratore Delegato.
>
>
> Primario Internet-Café cerca Cheese Distribution Leader (CDL). Il
> candidato
> ideale, opera in stretta collaborazione con lo SCD (Spaghetti Cooking
>
> Departement) per cospargere i piatti con il grana. Costituisce
fondamentale
> prerequisito esperienza precedente nel settore della semina o
distribuzione
> di mangime ai piccioni nel parco.
>
>
> Principale operatore del settore telecomunicazioni cerca un Main
Competitor
> Sputtaner (MCS). L’MCS avvicina i clienti della concorrenza e parla male
> dei
> loro attuali fornitori. Il candidato ideale ha esperienze di call center,
> spionaggio industriale e/o vendita del Colosseo. Costituisce titolo
> preferenziale la disponibilità al suicidio se scoperti.
>
>
>
>
>

Le prostitute chi sono????

12 Luglio 2004 4 commenti

1) Se lo deve spiegare la mamma…

Mamma e figlia su un taxi. La bambina, indicando due prostitute lungo la strada:
“Mamma, cosa fanno quelle signorine?”
La mamma: “Aspettano il tram…”
Il tassista: “No piccolina, quelle sono mignotte, scopano a pagamento!”
E sempre il tassista, rivolto alla madre:
“Signora, bisogna dire la verita’ ai bambini!”
Dopo qualche minuto la bambina chiede:
“Mamma, le prostitute possono avere dei bambini?”
La mamma: “Certo, e da grandi fanno tutti i tassisti…”

2) Se lo deve spiegare il babbo…
Un bambino in macchina col padre vede alcune prostitute che battono sul viale, allora chiede al padre:
“Chi sono quelle signore?”.
Il padre (in imbarazzo): “Niente, niente; guarda dall’altra parte che bel negozio di giocattoli!”
Il bimbo:”Si’, si’, l’ho visto, ma chi sono quelle signore?”
Il padre: “Sono… sono delle venditrici ambulanti!”
Il figlio: “Ah! E cosa vendono?”
Il padre: “Vendono… vendono un po’ di felicita’…”
Il bambino inizia a riflettere sulla cosa e il giorno dopo, a casa, apre il suo salvadanaio prelevando 50 euro con l’intenzione di andarsi a comprare un po’ di felicita’ da quelle signore. Cosi’ quel pomeriggio si presenta da una delle prostitute e le chiede:
“Signora, mi darebbe 50 euro di felicita’ per favore?”
La donna resta allibita, ma visto il periodo di crisi, decide che non e’ il caso di lasciarsi sfuggire 50 euro; così porta il bimbo a casa sua e gli prepara tre enormi fette di pane con la nutella. La sera il bimbo torna a casa e trova i genitori visibilmente preoccupati.
Il padre gli chiede: “Dove sei stato fino ad ora? Eravamo in pensiero.”
E il bimbo, guardando il padre: “Sono stato da una delle signore che abbiamo visto ieri, a comprare un po’ di felicita’!”
Il padre sbianca e gli chiede: “E… e a-allora… co-come e’andata???”
Il bimbo: “Beh! Le prime due ce l’ho fatta; la terza pero’ l’ho leccata e basta”

Categorie:Argomenti vari Tag: ,